I grandi serra, predoni imprendibili

La zona dove effettuo le battute di surf è infestata di pesci serra anche di grosse dimensioni: malgrado ciò non riesco a concretizzare catture, se non in rari casi. La tecnica usata è quella della teleferica e cefalo vivo per esca. Cosa è possibile fare per aumentare le possibilità di cattura?

La tecnica e le esche descritte sono universali e valide ma, se non ci sono catture, qualcosa non va. Iniziamo a valutare il momento in cui andare a pesca; sicuramente il cambio di luce pomeridiano è uno stimolo in più per la predazione. E, poi, è fondamentale offrire al serra i pesci foraggio presenti in zona. Se, però, la presenza di prede è molto elevata, è bene variare sul tema. Non disdegnamo di usare i grassi filetti di spigola d’allevamento, di sugarello, di sgombro o di grosse occhiate. E’ consigliabile anche a non mettere in pesca la lenza madre in forte tensione, perché le vibrazioni che può emettere sotto la sollecitazione del vento mettono in allarme il pesce; infatti, a volte capita di vedere tranciata la lenza del mulinello, senza apparente motivazione. Per concludere, è consigliabile sempre flotterare gli inneschi realizzati con abbondanti filetti di pesce usando sempre un solo amo robusto.

Dario Limone