Alalunghe, la stagione è in arrivo: come attrezzarsi

Alalunghe, la stagione è in arrivo: come attrezzarsi

La primavera è prossima e con lei la stagione dell’altura. Per chi è alle prime armi e volesse attrezzarsi per catturare le alalunghe quali sono i consigli più importanti?

Per pescare le alalunghe, prede classiche dell’altura, si possono usare canne da 12-20 lb ma con le 30 si è al sicuro da eventuali sorprese se si incontreranno pesci più combattivi. I mulinelli saranno bilanciati al libbraggio delle canne e il nylon andrà bene da una trentina di libbre, che ci garantirà un ottimo margine di sicurezza. Per quanto riguarda le esche, ci attesteremo su minnow da 14 cm con grande paletta (per un maggiore affondamento), sui kona, sui kona jet  e le testine piumate, anche questi di misura intorno ai 14 – 15 cm. La batteria di canne in pesca, soprattutto se si è alle prime armi, non supererà il numero di 4, perché maggiore sarà il numero delle lenze in acqua, maggiori saranno le difficoltà nel condurre l’imbarcazione senza correre il rischio di pericolosi garbugli. Lo schema classico è rappresentato da due teste piumate, o due octopus o due kona, sui portacanna più laterali o sui divergenti, filate a 40/50 metri da poppa e da due minnow più interni filati a 15/20 metri.

altura

 

Se si ha la possibilità di mettere in pesca la quinta lenza, si può calare un minnow da 18 centimetri a pochi metri da poppa nella scia dei motori, perché i tunnidi, in particolare, sono attirati dalle esche nella schiuma. Le colorazioni consigliate per i minnow sono molteplici: testa rossa, perlato e arancio e naturali; per octopus e piume: giallo e verde, arancio, nero, bianco e giallo, blu e nero e comunque in cromie sgargianti. La velocità di traina non sarà mai inferiore ai 6 nodi, fino ad un massimo di 8, e in alcuni casi può arrivare anche a 10. Il calamento standard si compone di una doppiatura degli ultimi due metri della lenza in bobina a cui applicheremo una girella con moschettone per connettere il terminale a cui a sua volta è legato l’artificiale. Il diametro di quest’ultimo potrà variare dallo 0,60 allo 0,90 e la lunghezza non sarà superiore a 1,5-2 metri.  L’alalunga è un pesce che frequenta acque con profondità molto elevate, anche 1000 metri e più, ed è possibile intercettarlo seguendo le linee delle batimetriche dove ci sono salti di fondale. Poiché si muove e caccia in fitti branchi, se si è effettuata una cattura si può star certi che, insistendo negli stessi punti, non rimarrà un evento casuale.

Umberto Simonelli