Leaderboard Alutecnos

I Piu' Visti

Leaderboard Raymarine

Storie di Piombo …. il vero oro della pesca.

A cura della Redazione

Quando si parla di piombo, tutti lo associano ovviamente all’idea di una cosa pesante , ma anche a quella di una materia vile, di poco valore …

Non a caso gli alchimisti si sono affannati, per secoli, nella ricerca della “pietra filosofale” capace di trasformare anche il piombo in oro …

Per noi pescatori, invece, il piombo da sempre è prezioso come l’oro; perché grazie al suo elevato peso specifico è il materiale che più si addice alla realizzazione delle zavorre da pesca.

Tanto peso in poco volume è il segreto che, come dicevamo prima, rende il piombo insostituibile in ogni tecnica alieutica.

 

Difficile immaginare dietro ad un “semplice” piombo da pesca quanta tecnologia debba essere messa in campo 

Oltretutto è un metallo tenero, duttile, malleabile e facile da fondere, a temperature relativamente basse, ideale per essere trasformato in tutte le forme, a volte molto particolari, dei piombi da pesca.

Ma realizzare zavorre efficaci, funzionali ed evolute non è sempre un fatto alla portata di tutti.

Perché nella geometria di un piombo contano moltissimi fattori che vanno dalla conoscenza delle esigenze delle varie tecniche, alla metallurgia fino agli aspetti ambientali.

 

Gli AquaJ, le migliori zavorre a sgancio rapido in assoluto  per la traina

 

Il piombo infatti durante le sue fasi di lavorazione rilascia sostanze tossiche ed anche inquinanti che richiedono tecnologie di lavorazione e macchinari, molto evoluti, che azzerino le emissioni pericolose.

Per capire come da un semplice panetto di piombo o addirittura da piombo di recupero nascano le nostre zavorre siamo andati a trovare un caro amico, Massimiliano Schinaia, patron di Fonderia Roma.

 

Massimiliano Schinaia

 

Una delle aziende leader e più antiche in Italia produttrici di piombi da pesca (e non solo) …

L’attività di COMETA srl, vanta una lunghissima tradizione che si tramanda da padre in figlio, con una realtà aziendale che si pone ai vertici non solo per i prodotti e le tecnologie costruttive ma anche in termini di impatto ambientale che, certificazioni e misure alla mano, ne fa un’azienda veramente green.

Dall’esperienza, dalle idee e anche  dalle collaborazioni di pescatori esperti nascono nuovi prodotti che, studiati ed ingegnerizzati dall’ufficio progettazione e sviluppo, prendono forma concretizzandosi in veri gioielli da pesca.

 

Riuscire a realizzare forme complesse, come quella dei piombi MIG21 è frutto di tanta  tecnologia metallurgica

 

Insomma per noi gli uomini di Fonderia Roma sono i moderni alchimisti capaci di trasformare il piombo in attrezzi insostituibili.

 

Piombo in fusione …

 

 

Crogiuoli in cui il piombo fuso ribolle e da cui poi scorre all’interno di macchinari progettati appositamente per trasformarsi in quelle forme e in quei pesi che maneggiamo abitualmente inconsapevoli di quanta sapienza costruttiva rappresentino.

 

Il richiamo della luminescenza può essere molto efficace ..

Piombi nudi, piombi rivestiti in pvc ed addirittura colorati per meglio mimetizzarsi sul fondo o avere importante funzione di richiamo.

Piombi ricoperti in materiale termoplastico che, con una innovativa ed esclusiva tecnologia, possono essere ulteriormente colorati, offrendo soluzioni mimetiche o di personalizzazione molto interessanti

Per chi si pone il problema della tossicità del piombo, Massimo ci ha rassicurato che, malgrado ogni legittima preoccupazione ambientalista, l’impatto del piombo in ambiente marino è più che trascurabile.

Se ben lavorato e quindi privato delle scorie , grazie a procedimenti metallurgici di ultima generazione, già la tossicità intrinseca si abbatte del tutto.

Poi al resto ci pensa madre natura, facendo sì che l’ossidazione del piombo stesso lo protegga bloccando ogni dispersione in ambiente.

Prova ne sono i reperti in piombo di epoca romana che si scoprono praticamente intatti e le condutture di piombo che per anni hanno servito le nostre abitazioni senza conseguenze.

Tutto questo in modo più scientifico e dettagliato lo certifica uno studio dell’Università La Sapienza, che analizza perfettamente il problema smentendo le convinzioni ambientaliste più estreme.

Oltretutto la produzione di Fonderia Roma, si avvale del tutto di piombo di recupero o riciclato, che viene raccolto e bonificato innescando una economia circolare a basso impatto.

Piombo di recupero prima di essere portato a nuova vita tramite fusione e separazione dalle scorie nocive

Il piombo comunque rimane impattante per l’ambiente e per chi lo lavora nel momento in cui la produzione e le lavorazioni non seguano protocolli specifici e senza i presidi tecnici di abbattimento degli inquinanti, che in Fonderia Roma invece rappresentano il fiore all’occhiello dell’azienda. 

Quindi tenere all’ambiente significa anche comprare piombi prodotti da aziende certificate … 

arrow