Alutecnos Home

I Piu' Visti

Alutecnos Home

Traina costiera: affondare come e perchè …

di Umberto Simonelli

 

La traina con gli artificiali, pur essendo una tra le attività più praticate, rimane comunque “un’arte” complessa dove giocano un ruolo primario la tecnica le attrezzature ma soprattutto l’esperienza.

Ricordiamo sempre che alla fine di tutto, cercheremo pur sempre di insidiare dei predatori ingannandoli con dei pezzi di legno o di plastica “agghindati” per assomigliare alle loro prede.

“Pesci finti” la cui credibilità non sarà solo affidata alla semplice capacità imitativa, ma anche e soprattutto, alla loro presentazione.

Un gioco complicato soprattutto quando si insidiano i pesci più sospettosi e selettivi, come i predatori pregiati .. alias dentici, spigole e perché no palamite e barracuda

In questo articolo prenderemo in considerazione l’affondamento degli artificiali, con piombature mobili sperando di aiutare chi è alle prime armi a capirne meglio le logiche .

 

I dentici cacciano in basso fondo molto più spesso di quanto si creda e l’artificiale giusto, al momento giusto vicino al fondo può dare sorprese da brivido !

 

Perché affondare

I motivi per cui si rende opportuno, o a volte indispensabile, affondare gli artificiali, sono presto detti.

Di fatto si tratta di andare a massimizzare l’effetto delle esche facendo in modo che si avvicinino il più possibile all’area di azione dei pesci o a farle insistere dove si trova il foraggio.

A volte l’affondamento è vincente per la maggior visibilità che l’esca acquista o per il fatto che naviga in strati d’acqua dove i predatori cacciano.

E questo è il caso di pesci che stazionano a mezz’acqua o, quando intercettate importanti “palle” di mangianza in profondità, vogliamo metterci in quota per far lavorare le esche nella “mischia”.

 E questo accade, nella maniera più evidente, quando ci confrontiamo con pesci che vivono e cacciano in prossimità del fondo, e parliamo ad esempio delle spigole, o quando siamo alla ricerca dei dentici.

 

Questa spigola non ha saputo resistere ad uno swimming bait testa rossa che le è sfilato davanti al naso 

 

Oltretutto pescare in profondità è una ottima soluzione quando il sole è alto, momento in cui i pesci pelagici sono usi immergersi perché le condizioni di luce non sono favorevoli per cacciare a galla.

E poi, in alcuni casi, la profondità rende i pesci molto meno sospettosi oltre al fatto di far apparire gli inganni come foraggio di fondo, alimentazione specifica di alcuni predatori.

L’unico alleato che ci aiuterà a vincere la battaglia con la profondità, inutile dirlo, sarà il piombo.

 Infatti, a prescindere dalla capacità affondante che alcuni minnow  vantano,  grazie al “deflettore” anteriore, solo con una cospicua zavorra potremo convincere le lenze ad abbandonare la superficie per raggiungere le fasce d’acqua più profonde.

Protagonisti assoluti sono i piombi a sgancio rapido, che risultano imbattibili nella traina leggera e di medio fondale

 

Obbiettivo : scendere

 

Un piombo “secco” e via nel blu …

 

L’uso dei piombi a sgancio rapido è la soluzione di gran lunga più usata e alla portata di tutti.

 E la capacità affondante è notevole perché, con i dovuti metodi, è possibile raggiungere anche profondità importanti che superano i 15 metri, considerando la velocità 

 La soluzione più semplice è la piombatura secca, usando un unico piombo.

Per dare un’idea possiamo dire che, con un artificiale di taglia media, trainato a 4 nodi, con 500 gr. , applicati a 30/40metri dall’esca, e filando in acqua ulteriori 40 metri di lenza dopo il piombo, si riesce a pescare a ben 10 metri di fondo.

 Non esistono tabelle specifiche di affondamento attendibili , perché, artificiale, velocità e  sezione della lenza giocano un ruolo determinante variando di volta in volta le condizioni.

Però è possibile realizzare delle proprie statistiche con il solito metodo di trainare su fondali sabbiosi, artificiali privi di ancorette e misurare la precisa profondità di pesca.

 

Frazionati è meglio

 

I piombi a sgancio rapido di questa generazione sono semplici e molto efficienti

 

Un più sofisticato sistema, che apparentemente, sembra sfidare le leggi della dinamica dei fluidi, capace di scendere davvero profondo è la piombatura frazionata.

Si tratta, in pratica, di adoperare più piombi montati in sequenza sulla lenza.

Un sistema che, oltre ad affondare molto di più di una piombatura secca, presenta gli artificiali in un modo molto più naturale e credibile.

Utile per insidiare spigole e dentici, notoriamente specie assai sospettose, gode dell’impagabile vantaggio di far lavorare gli artificiali lontani dalla scia e dai rumori del motore.

 

Sebbene le palamite caccino a galla, non è raro intercettarle durante la ricerca delle loro prede, con esche affondate

 

Un assetto sperimentato con successo, in anni di pesca, prevede l’uso di 3 piombi a sgancio rapido così distribuiti; il primo , e più pesante, posizionato 40 metri dall’esca, seguito dal secondo , poi dal terzo sempre in ordine di peso.

Teniamo presente che, con un totale di 600 gr distribuiti  ogni 15 metri di lenza, realizzati con 300 , 200 e 100 gr filati anche 30 metri da poppa, si raggiungono anche i 15/18 metri.

 Cosa che ci consente di essere in pesca anche su fondali di 20/25 metri.

Cambiando le grammature è possibile adattarsi a quote più basse, sempre con la prerogativa di far lavorare gli artificiali  lontano dal rumore e dalle turbolenze.

Aumentare ulteriormente le piombature  è possibile ma ciò rende più impegnativa l’azione di pesca richiedendo canne e mulinelli di maggior libraggio; il vantaggio che se ne ricava è quello di sopportare meglio la velocità, mentre l’affondamento non aumenta in modo lineare.

 

I down rigger sono affondatori capaci di portare i nostri artificiali veramente molto profondi; una tecnica che tratteremo a breve …

 

Altre soluzioni

Le modalità per affondare non finiscono qui.

Esistono altre soluzioni rappresentate dai sistemi idrodinamici e dagli affondatori.

Metodologie che prevedono soluzioni e perizie diverse di cui parleremo prossimamente

Pescaplanet NEgozio di Pesca Online
Evo Fishing Accessori per la pesca di Alta Qualità
Back to top