vetrina

Cosa ho visto al Pescare Show di Napoli?


Di Umberto Simonelli

Sarà stata l’aria di mare ma il Pescare Show edizione partenopea è stata una gradevole sorpresa dove sicuramente si è respirata un’atmosfera diversa dal solito.

Un’ottima affluenza di pubblico e una reale offerta espositiva hanno fatto di questo nuovo appuntamento un evento importante.

 

 

Abbiamo incontrato vecchi e nuovi amici e qualche novità ci ha interessato particolarmente.

 

Antiche Pasture

 

 

Azienda che non ha bisogno di presentazioni, presenta l’ultima rivoluzionaria pastura, capace di effettuare un brumeggio molto attrattivo ma soprattutto a profondità programmabile.

Parliamo di Fish on Road, un prodotto molto tecnologico a base di sarda fresca e non surgelata che, realizzata in 3 versioni, a seconda di come viene compattata, è in grado di coprire profondità fino a 70 metri.

 

 

Frutto dell’esperienza alieutica di Davide Serafini e del genio “chimico-gastronomico” di Andrea Passini, patron di Antiche Pasture, questa nuova tipologia di pastura sarà veramente micidiale in tutte le versioni del drifting.

 

 

Ma le magie di Andrea non sono finite: altra novità assoluta, presto disponibile, ma solo on line sull’e-commerce di AntichePasture, è la la Sticky Wax, una cera resistente all’acqua che spalmata con un leggero velo su qualsiasi artificiale, gli mette il turbo grazie a degli additivi segretissimi, che conferiscono all’inganno una potentissima attrattività.

 

Sud Pesca

 

 

Abbiamo trovato uno stand gremito di visitatori attenti ad una novità decisamente interessante presentata da questa dinamica azienda campana.

Parliamo di un innovativo artificiale ibrido da vertical che stravolge completamente le dinamiche dei vettori metallici classici applicati alle esche vive.

 

 

Live Striker è un artificiale davvero inusuale non solo per la sua forma ad “L” ma anche e soprattutto perché offre l’opportunità di praticare ben 3 tecniche, cambiando semplicemente montatura.

Da un’idea di Nicola Liò, questo prodotto sicuramente farà strada proprio grazie ad alcune logiche progettuali innovative, come la forma anti-incaglio e la possibilità di realizzare una inusuale montatura scorrevole.

Sud Pesca però è molto altro, è Akami ed Xzoga, con un catalogo molto ampio con tanti prodotti che abbiamo visto in  uno stand decisamente molto interessante.

 

Normic

Normic è sinonimo di big game e traina con il vivo, una delle aziende che rappresentano il Made in Italy nel mondo con attrezzature che rappresentano lo stato dell’arte nel settore.

Canne non solo ad altissima tecnologia ma anche con un look ed una cosmetica di assoluta eleganza.

Canne e accessori al top per il big game, la traina con esche vive e le tecniche verticali

 

La novità più interessante è una nuova canna l’Eternity, presentata in anteprima, specifica per il drifting, ultra leggera in carbonio con speciali passanti in titanio, con i roller inox, esclusivi di Normic.

 

 

Infatti tutti i passanti  di Normic sono un progetto di Michele Nodari e la lavorazione il montaggio ed il collaudo vengono fatti singolarmente in azienda.

 

White Monkey

 

 

Se la traina costiera ma soprattutto l’altura è una nostra passione, gli artificiali di White Monkey fanno al caso nostro e nello stand dell’azienda, condiviso con Normic, i “gioielli” di Davide Acone ci hanno fatto sognare.

 

 

Prodotti realizzati con un sofisticato processo a controllo numerico, in alluminio purissimo e trattati con uno specifico processo di passivazione che garantisce durezza superficiale oltre che le varie cromie.

 

 

Esche fantastiche tanto per le tecniche mediterranee che oceaniche, belle anche da vedere.