Alutecnos Home

I Piu' Visti

Raymarine Home Page

Eging : una questione di colori !

 

di Roberto Lancia e Marco Rasicci

La pesca ai cefalopodi è una attività che vanta un numero di appassionati incredibilmente ampio.

E le seppie sono davvero la preda target in assoluto, soprattutto quando si parla di eging, la tecnica creata nel paese del sol levante, dove i cefalopodi sono apprezzati soprattutto per l’aspetto alimentare.

Eging ovviamente non vuol dire solamente seppie, ma è una disciplina che consente anche di insidiare i calamari, i diavoli della notte, predatori elusivi e furtivi.

Ma in questo articolo faremo un focus proprio mirato alla “sepia officinalis” e alla scelta degli artificiali in funzione delle condizioni di luce e quindi anche metereologiche oltre che in funzione dell’attività sul fondo.

Non vedono a colori …

Prima di addentrarci nel percorso ragionato che ci condurrà nei meandri complessi delle cromie che caratterizzano gli artificiali che andremo a conoscere, è bene soffermarci su alcune considerazioni.

Si è sempre creduto che gli animali vedano diversamente da noi e che soprattutto la visione a colori possa essere una prerogativa assoluta degli esseri umani.

Sicuramente lo studio degli occhi degli abitanti del mare conferma la teoria di una visione diversa, perché proprio la “costruzione” interna dell’occhio ha caratteristiche tali da far capire che il mondo visivo dei pesci è funzionale all’habitat e alla loro indole.

 

 

Gli occhi dei cefalopodi sono particolarmente specializzati, capaci di adattarsi dalle tenebre degli alti fondali alle acque velate dei bassi fondali; occhi capaci di percepire anche modestissimi sfumature

 

Gli occhi dei pesci e dei molluschi sono ”specializzati”, evoluti per vedere in acqua, per catturare la poca luce presente, ad esempio in profondità, per percepire i predatori o le prede. Per cacciare di notte o con le acque velate …

Gli occhi dei pesci sono dotati di un numero minore di ricettori dei colori, ma nonostante ciò la reazione alle diverse cromie è un fatto assodato.

Una bella cattura di uno degli autori con un artificiale dai colori perfetti per le condizioni di luce presenti

 

Magia degli artificiali

E’ dimostrato che tanto nella tecnica della traina che nell’eging i colori fanno sempre la differenza.

Certo la prima differenza la fa la qualità dell’artificiale, intesa come capacità di nuoto e di assetto, ma poi l’aspetto definitivo è quello cromatico.

 

In questa slide:  indicazioni molto attendibili dei colori più adatti rispetto alla trasparenza dell’acqua e alla attività delle seppie

 

Questa teoria, al contrario di quel che si possa pensare, è supportata dal fatto che ci sono artificiali, con livree tutt’altro che imitative che fanno veramente la differenza.

 

Il gioco delle trasparenze  

La seduzione delle trasparenze e delle combinazioni è una marcia in più per ingannare  le seppie.

Negli artificiali di qualità, quelli di fascia alta, in soldoni i più costosi, quasi sempre hanno livree molto elaborate con sovrapposizioni di colori e “nuances”, appena percettibili a secco, ma che in acqua cambiano l’aspetto dell’inganno modificandosi in funzione del mutare delle condizioni di luce.

 

Ecco una interessantissima tabella che illustra le migliori condizioni di uso delle colorazioni interne

 

Abbiamo così artificiali con colori interni ed esterni  le cui combinazioni rappresentano un numero quasi infinito di combinazioni, dove spesso a fare la differenza è proprio il colore interno che si svela solo in acqua

Soluzioni che sono il frutto di studi complessi, che spaziano tra scienza, biologia e sperimentazione sul campo.

 

Anche il colore del body ha una importanza fondamentale nella scelta dell’artificiale; quelli consigliati  in foto sono i più efficaci a seconda del cambio di luce
Regole precise

Gli studi in merito sono stati talmente approfonditi da riuscire a creare vere e proprie regole con delle tabelle di efficacia delle livree, in funzione di molteplici aspetti, legati a tutte quelle condizioni diverse tra loro che vanno dalla visibilità in acqua, ai momenti della giornata e ai momenti di maggiore o minore attività delle seppie.

Qui di seguito riportiamo due schemi davvero interessanti che chiariscono molto bene il rapporto tra colore e situazioni di migliore utilizzo

Pescaplanet NEgozio di Pesca Online
Evo Fishing Accessori per la pesca di Alta Qualità
Back to top