Alutecnos Home
Raymarine top

I Piu' Visti

Bolognese tra le rocce

Asso Fishing Fili per la Pesca Sportiva

 

di Celeste Di Maio

Nella natura di un pescatore l’osservazione è una delle caratteristiche indispensabili.

Osservare e valutare le possibili potenzialità di un probabile spot possono fare la differenza.

In fondo noi pescatori prima di tutto siamo cacciatori di spot, di posti buoni e successivamente di pesci.

Perché non è raro che posti che poi si rivelano molto interessanti vengano trascurati solo perché non se ne sono valutate le caratteristiche più importanti.

Esperienza recente

Giorni orsono, mentre ero a prendere un caffè con degli amici, in prossimità del mare “il mio senso di pescatore” è stato allertato da una scogliera che non conoscevo.

Sebbene distante, qualcosa di particolare, di non percepibile ha attirato la mia attenzione e la mia curiosità ha preso il sopravvento e dare un’occhiata più da vicino era diventato irresistibile.

La scogliera si presentava abbastanza alta sull’acqua e piuttosto scomoda per attrezzare una postazione ben livellata dove passare del tempo.

Condizione questa che deve essere messa in bilancio nella scelta di una posta, sia per la praticità di pesca che per la sicurezza; muoversi su un terreno fortemente sconnesso e in forte dislivello non è il massimo, soprattutto se ci si deve passare molto tempo, magari di notte.

Il confort non va trascurato, perché in pesca l’attenzione deve essere costante e una postazione poco agevole rischia di comprometterla.

 

L’autore in postazione

 

Segnali importanti

Malgrado le difficoltà logistiche, il posto presentava caratteristiche promettenti evidenziate da movimenti d’acqua molto interessanti, alla distanza giusta dalla scogliera.

La presenza di “mulinelli” generati da giri di corrente identificavano le condizioni ideali per tentare una pescata con le giuste aspettative ed anche la loro distanza dagli scogli oltre che le profondità intuibili non facevano che aumentare le giustificazioni per provarci.

Pronti e preparati

In condizioni inesplorate bisogna attrezzarsi in modo adeguato, senza lasciare nulla al caso con assoluta determinazione.

In questi casi, considerando altezza e distanza dal mare e il dubbio sulle possibili profondità con cui confrontarci la scelta è caduta su due bolognesi rispettivamente di 6 e 7 metri, armate con due muli  2500 caricati con nylon dello 0,16.

La scelta di un filo sottile è stata motivata dalla possibilità, grazie alla sezione contenuta di ottimizzare l’azione di lancio e strappare qualche metro in più.

Obbiettivo sarago

Il giro di corrente e la turbolenza identificano il punto come ideali per un bel sarago di taglia.

Pertanto l’esordio avviene con una paratura mirata al signore della risacca, ma soprattutto a lavorare bene in acque turbolente.

 

In action

Un bel lancio apre le danze e la pasturazione, con una buona scia di bigattini, complice il forte respiro del mare con circa un metro d’onda, mette in attività i pesci della scogliera.

L’obbiettivo principale sono i saraghi ma non ci tireremo indietro se parteciperanno alle danze occhiate di taglia e perché no … una bella spigola.

 

La scelta del galleggiante è importante per una corretta funzionalità in corrente

 

La correttezza dell’azione di pesca è dimostrata da molti attacchi che fanno scomparire il galleggiante e sussultare il cuore, ma si presentano all’appuntamento solo pesci di taglia sotto misura.

Bisogna tenere duro perché i pesci di taglia sono sospettosi e entrano in pastura dopo i più piccoli.

E la teoria viene confermata dalla pratica quando il primo sarago di taglia non resiste all’invito dei bigattini innescati.

 

 

La determinazione premia

Quando il pesce entra in attività è il momento di calibrare la pasturazione per non saziare il pesce ma stimolarne la frenesia alimentare e non perdere la concentrazione.

 

 

Anche quando la pioggia battente “prende in mano” la situazione e sembra volerci mandar via, soprattutto perché le brusche variazioni metereologiche tendono ad incrementare l’attività alimentare dei pesci.

Fatto consacrato da una bellissima spigola che si è fatta sedurre  dall’inganno e che è stata salutata da un meraviglioso arcobaleno che ha reso ancor più emozionante l’avventura di pesca.

 

 

La pesca è fatta di catture, ma soprattutto di emozioni che devono riempire gli occhi e il cuore.

 

 

 

Pescaplanet NEgozio di Pesca Online
Evo Fishing Accessori per la pesca di Alta Qualità
Back to top