Alutecnos Home

I Piu' Visti

Alutecnos Home

Fish&Cook, una ricetta per l’autunno : Risotto al nero di seppia

di Laura Curtarelli

 

Tra i frutti dell’autunno che il mare ci regala, le seppie sono uno tra i più interessanti.

La seppia è uno dei cefalopodi più comuni in autunno, presente nel sotto costa, divertente da pescare e davvero impagabile in cucina.

Con questa ricetta vogliamo proporre una delle preparazioni  più classiche in assoluto, che coniugano il riso, una eccellenza italiana, con questo straordinario cefalopode.

Sebbene le seppie si prestino a innumerevoli preparazioni, da quelle in umido alla frittura, fino ad eccellenti crudi, il risotto rappresenta un appagante modo di proporle.

Un ottimo primo, leggero e nutriente che, con pochi e semplicissimi elementi, ci regalerà un’esperienza gustativa non comune, resa estremamente intrigante dal famoso “inchiostro” che colorerà il riso di nero donandogli sfumature di gusto leggere ma significative.

Cosa serve

Per un risotto per 4 persone saranno necessari:

  • Due seppie di medie dimensioni
  • Una cipolla rossa media ( meglio se di Tropea)
  • Uno spicchio di aglio
  • Un po’ di peperoncino (se piace)
  • Olio EVO
  • Riso  350 gr circa
  • Il contenuto della sacca di inchiostro di una o due seppie
  • Sale q.b.
  • 30 gr di burro
  • Mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • Brodo vegetale

La pulizia delle seppie

La pulizia delle seppie, soprattutto se si deve recuperare il nero, prevede un po’ di esperienza.

 Danneggiare la sacca è molto facile se si ignora la procedura corretta.

 Per facilitare le operazioni consigliamo di lasciare i cefalopodi nel congelatore per qualche minuto fino a che non si irrigidiscano appena.

Questa manovra consentirà di togliere l’osso, la pelle, il becco e le interiora senza intaccare la sacca che avrà maggiore consistenza e resisterà meglio alla pulizia.

Una volta completata la pulizia, metteremo il nero da parte, taglieremo il mantello in strisce sottili ed i tentacoli in piccolissimi pezzi.

 

La preparazione

Prepariamo a parte un brodo vegetale con tutte le verdure di cui disponiamo, che ci servirà per la cottura del riso; maggiore la sarà la sua ricchezza e maggiore sarà il contributo di sapidità che daremo a tutto il preparato.

 In un ampio tegame verseremo l’olio; una volta in temperatura faremo soffriggere lo spicchio d’aglio che poi toglieremo per lasciare il posto alla cipolla tagliata molto sottile che faremo soffriggere e poi stufare con l’aggiunta di un cucchiaio o poco più di brodo.

Appena il liquido si sarà ritirato metteremo le seppie a rosolare a fuoco alto per un paio di minuti mescolando e poi sfumeremo col vino bianco.

Di seguito metteremo il riso, sempre a fiamma viva, che tosteremo girando per un paio di minuti; appena la tostatura si incomincia ad apprezzare inizieremo la cottura aggiungendo uno o due mestoli di brodo.

Regoliamo di sale

Continueremo così, aggiungendo brodo, fino a quando il riso sarà a ¾ di cottura, momento in cui vi stempereremo  il nero, girando con un cucchiaio di legno per rendere omogenea la colorazione.

Sarà arrivato il momento di aggiungere il burro e mezzo mestolo di brodo mescolando velocemente.

Il burro è un ottimo solvente del nero di seppia e contribuisce a rendere omogenea la sua distribuzione oltre a rendere il risotto più vellutato.

Adesso è ora di spegnere il fornello, mettere il coperchio e aspettare qualche minuto.

Non rimarrà che impiattare … e gustarsi un ottimo risotto al nero di seppia.

Buon appetito!

Pescaplanet NEgozio di Pesca Online
Evo Fishing Accessori per la pesca di Alta Qualità
Back to top